Dove sei Linda?

linda ©Z. MunizzaPoteva sembrare la storia di un amore finito male, la serie di manifesti belli e struggenti del ragazzo innamorato, all’affannosa ricerca della sua ex. Diverse illustrazioni che riportavano il medesimo messaggio di fondo: “Dove sei Linda? E’ uno schifo d’inverno senza te, torna”. A volte appariva un ragazzo pronto ad uccidersi, altre un uomo pronto ad uccidere, qualunque fosse il modo in cui l’artista ritraeva il personaggio, i suoi occhi tristi ripetevano ai passanti la stessa domanda: “Dove sei Linda?”.

In un primo momento sia i manifesti che le richieste vengono ignorate,  il tutto non va oltre la curiosità, ma quando le immagini aumentano di intensità, non si può fare a meno di chiedersi: che fine ha fatto Linda?

Perché non arriva risposta alle richieste dell’amante? Nonostante sono indicati anche luogo e giorno degli appuntamenti, lei non si presenterà mai.

L’amante dal cuore spezzato che documenta il suo dolore e la rabbia con piccoli schizzi sui muri, è una storia che appassiona tanti.

Per le strade del Boxhagener Kiez si cercano tracce per ritrovare Linda, streetartist rispondono con slogan sui muri della città, fino a leggere su un giornale l’annuncio: Lui ti ama Linda!

Sono passati diversi anni da quando il quartiere era tappezzato di richieste e messaggi, pochi sono rimasti ancora non deteriorati dal tempo, ma si è scoperto che dietro alla leggenda metropolitana c’è Roland Brückner.

La serie di manifesti diventa in breve tempo un fenomeno, i disegni si moltiplicano per le strade creando un contatto diretto con il pubblico che si sente direttamente coinvolto nella storia, fino ad attirare l’attenzione del Museo per la comunicazione di Berlino che organizzerà una mostra sul personaggio inventato da Brückner, invitando anche gli artisti che avevano creato pezzi per aiutarlo a trovare Linda.

Brückner, illustratore con base a Berlino originario di Lindau, da cui vien fuori il nome di Linda, svela l’arcano.

La dichiarazione fa crollare le speranze di ritrovare una Linda che non è mai esistita, e lascia un pò delusi pensare che sia stato un modo di rappresentare la mancanza per il suo luogo di nascita.

Il fenomeno è documentato in riviste e pubblicazioni in Europa e negli Stati Uniti, per le strade di Berlino non rimangono che poche tracce di una struggente storia d’amore, inventata….

Foto e ricerche a cura di ©Z. Munizza. 

Per prenotare un tour con Berlino Explorer scrivere a: berlinoexplorer@gmail.com
Per entrare nella Community di Explorer qui il link diretto per iscriversi alla Newsletter
Idea regalo: Buono per un Tour alla scoperta degli angoli nascosti di Berlino.

Da Est a Ovest le artiste e gli artisti segnalati nella Berlino Explorer Map
Per ogni punto uno scatto e un articolo, vi avviso potrebbero non essere più lì. Viel Spaß!

No Comments

Post A Comment