Teatro anatomico. Uno spazio dedicato all’arte.

TAT@Z.Munizza

Il Teatro anatomico veterinario, Tieranatomisches Theater, è uno spazio espositivo dedicato alla sperimentazione artistica.

Da Teatro di ricerca e conoscenza scientifica, a spazio culturale ed espositivo, ospita il Teatro della Memoria, opera dell’artista e compositore Tim Otto Roth presso l’auditorium della splendida sala storica del Teatro anatomico veterinario.

Il Teatro della Memoria, è uno straordinario ensemble microtonale. La musica si diffonde nella sala attraverso settanta altoparlanti sferici e luminosi che, come cellule nervose, si agitano o si inibiscono a vicenda.

La curatela dello spazio è dell’Istituto di ricerca della Università Humboldt, che si concentra sull’esame critico del ruolo multiforme della cultura materiale, creando un dialogo tra scienze e discipline creative. L’obiettivo è analizzare la diversità delle conoscenze, sviluppare nuove prospettive espositive, mettendo in connessione la scienza con l’esperienza artistica.

Oltre ai progetti d’arte temporanei, l’Università Humboldt cura il Laboratorio degli oggetti, mostra permanente della collezione scientifica: Intreccio di cose che offre una panoramica sulla diversità, la storia e l’uso della collezione di oggetti usati nella ricerca e nell’insegnamento.

A quale scopo è immaginato questo splendido oggetto di architettura?
Più di 200 anni fa Carl Gotthard Langhans, celebre architetto della Porta di Brandeburgo, immagina un edificio eccezionale ed eclettico, unendo l’antico modello del Rotonda Palladiana e dell’anfiteatro classico, in una nuova architettura della conoscenza. 

Il Teatro anatomico veterinario fornisce alla scienza un palcoscenico unico nel suo genere per l’insegnamento e la ricerca veterinaria, è anche il più antico edificio didattico sopravvissuto di Berlino dopo i bombardamenti.

Siamo alla fine del ‘700, e il re Federico Guglielmo II di Prussia commissiona la fondazione di una scuola veterinaria per lo studio delle epidemie che decimano la cavalleria prussiana. 

L’area designata per la progettazione dell’istituto scientifico si trova ai confini di Berlino, nel giardino barocco con sculture e fontane, il Reußsche Garden.

L’edificio centrale concepito come un’aula magna a più livelli, sovrastato da una cupola, rappresenta un capolavoro del primo classicismo prussiano.

L’architetto Carl Gotthard Langhans disegna un’architettura della conoscenza completamente nuova, dove estetica, simbolismo e funzionalità, sono sapientemente combinati.

Al centro dell’edificio una piattaforma elevatrice permette di allestire in modo spettacolare la conferenza anatomica. La luce diurna penetra nella sala attraverso l’oculus sapientemente intagliato nella cupola, decorata alla base da scene contadine per mano del pittore Christian Bernhard Rode. 

La Reale Scuola Veterinaria di Berlino all’interno del lussureggiante giardino, è composta dall’edificio classicista con il suo teatro anatomico, dalle scuderie per cavalli, accanto alla clinica e alla fucina di ferri per i cavalli.

Dopo circa un secolo l’area circostante, trasformata in giardino paesaggistico all’inglese, riceve l’ampliamento della sala autoptica per lo svolgimento di studi patologici, e archivio delle collezioni scientifiche, l’edificio Gerlach.

Alla fine della Grande Guerra apre il dipartimento di scienze alimentari, con laboratori nelle stanze d’angolo e un’esposizione del materiale scientifico nella rotonda.

Durante il periodo nazionalsocialista istituita la Facoltà di Medicina Veterinaria, con l’aggiunta di un mattatoio.

Dal ’49 il Teatro anatomico è parte della Università Humboldt come centro ricerca. Riapre al pubblico nel 2012 dopo un lungo e accurato restauro.

Non mi sono fatta scappare l’occasione di poter ammirare all’inaugurazione nel 2013, lo spazio di un suggestivo, quanto inquietante, luogo dedicato oggi alla cultura.

I lavori di restauro a cura degli architetti Müller Reimann, permettono oggi di poter godere delle mostre e degli eventi allestiti dal Centro Hermann von Helmholtz per la tecnologia culturale dell’Università Humboldt.

Tieranatomisches Theater TA T
Orari di apertura: mar – sab 14:00 – 18:00
Campus Nord, Philippstraße 13/Haus 3, 10115 Berlin

Ricerche a cura di Z. Munizza

Per prenotare un tour con Berlino Explorer scrivere a: berlinoexplorer@gmail.com
Per entrare nella Community di Explorer qui il link diretto per iscriversi alla Newsletter
Idea regalo: Buono per un Tour alla scoperta degli angoli nascosti di Berlino.

No Comments

Post A Comment